Le Ville Sbertoli

Passeggiando intorno alle Ville Sbertoli, lungo il muro di confine nell aprte ad ovest saltano all’occhio alcuni particolari:

  • venendo da monte, lungo la strada sterrata che fa anche da sentiero Cai, si nota il muro di confine spaccato a colpi di martello, ed abbassato di circa quaranta centimetri
  • proseguendo anche solo con lo sguardo l’andamento del muro verso valle, appare pericolante per la sua eccessiva pendenza sulla strada, probabilmente a causa dei tronchi degli alberi e delle loro radici, praticamente appoggiati sul muro dalla parte interna
  • a valle, in un punto in cui il muro aveva ceduto, e l’apertura protetta da una rete metallica a maglie larghe e rigide, la rete è stata forzata creando un passaggio percorribile
  • ancora più a valle, poco prima del punto in cui la strada si distacca dal muro, dove un’altra parte di muro crollato, era stata messa a protezione una rete con tavolame leggero, che è stata facilmente abbattuta per consentire un comodo ingresso verso il vicinissimo complesso dei fabbricati principali delle ex Ville

Ci chiediamo perché lasciare alla completa incuria e alla mercé di chiunque il patrimonio immobiliare della città, quando basterebbe un po’ di buona gestione per proteggerla e pianificare un riutilizzo del complesso, anzichè agevolare la creazione di zono non sicure 

 

Alla riscoperta dei luoghi dimenticati di Pistoia con Piero Giovannelli, candidato al consiglio comunale per la Lista Pistoia Cambia, e soprattutto da sempre attivo sul tema del recupero delle aree dismesse della città.